Signornò

Mario Draghi è il Padre che, per salvare l’Umanità dal Satana Covid da cui è stata resa schiava per essersi abbandonata, cedendo a tentazioni diaboliche, alle più turpi passioni (assembramenti, festini, bivacchi, incontri in discoteca ecc. ecc.) ha mandato il Figliuolo a battezzarla con lo Spirito Santo del Vaccino. Chi crederà sarà salvo, chi non crederà sarà condannato. Il Figliuolo è venuto a portare la guerra, non la pace. Padri contro figli, mariti contro mogli, fratelli contro fratelli, nonni contro nipoti. C’è chi si accosta con reverenza al battesimo, e chi non vuol farsi battezzare. Ma la Verità va imposta, anche a chi non la vuol riconoscere. E non si venga a parlare di libertà, magari facendo riferimento a fanfaluche come l’art. 32 della Costituzione! Solo la Verità ci farà liberi. La Costituzione è l’Antico Patto, è ora di costruirne uno nuovo, che metta la Salute al centro di ogni cosa. Quindi, ha detto il Figliuolo, coloro che non vogliono farsi battezzare con il Santo Vaccino, anzi con i Santi Vaccini che le pie Gerarchie di Big Pharma, lavorando giorno e notte nei loro sacri templi, hanno preparato con tanta abnegazione, va stanato. Per il bene di tutti e anche per il loro bene. Che cosa farà mai? Si farà dare l’elenco di quelli che finora si sono sottratti al battesimo e andrà con i suoi angeli a scovarli  uno a uno, aspettandoli fuori dell’uscio di casa, o magari arrivando a sfondare la porta delle loro abitazioni, dove si sono barricati come gli Zeloti a Masada,  per prenderli di sorpresa, trascinarli al fonte battesimale più vicino e impartir loro il Sacramento della Salvezza?Il Figliuolo è un militare, e i militari sanno dire soltanto Signorsì. E’ giusto cheì sia così. La Costituzione più bella del mondo dice che le Forze Armate si devono ispirare, nel loro ordinamento, ai principi democratici, ma è una grande sciocchezza. Nessun esercito può essere democratico, altrimenti è destinato a perdere tutte le guerre. Il marmittone deve dire Signorsì al caporale, il caporale al sergente , il sergente al maresciallo, il maresciallo al tenente, il tenente al capitano su su per i gradini della gerarchia fino al Generale di Corpo d’Armata. E se questo è un coglione che le sbaglia tutte, mandando al macello i suoi uomini? Sarà soltanto il Governo a poterlo sostituire. Se il Governo è un governo democratico, solo a questo punto il principio della democrazia rientra formalmente in gioco. E se non è un governo dempocratico? Per i militari non cambia niente. Il Generale deve dire Signorsì in ogni caso.  Se dice Signornò, si mette contro il sistema istituzionale, compiendo un gesto di alto tradimento. Qualche volta però questo gesto dà il colpo di grazia a un regime e porta all’instaurazione di un altro sistema, di solito molto peggiore. Pensiamo a quel che successe in Iran ai tempi della rivolta contro lo Scià Rehza Pahlevi, che si concluse proprio con lo schieramento dell’esercito a fianco del popolo insorto, cui fecero seguito l’immediata caduta dell’autocrate amico degli USA e l’instaurazione del regime degli ayatollah.Qualche volta però le cose vanno meglio. La stampa internazionale, ormai tutta allineata alle veline dei grandi burattinai che la controllano, ha passato quasi del tutto sotto silenzio quanto capitato in Serbia: quando il governo ha tentato di irrigidire le norme di confinamento anti-Covid sul modello italiano ed europeo in genere, il popolo si è ribellato sfondando i cordoni di polizia e arrivando a invadere la sede del Parlamento. Il governo ha chiesto l’intervento dell’esercito.  L’esercito ha detto Signornò, dichiarando di stare dalla parte del popolo. Non si è avuta nessuna rivoluzione, ma i provvedimenti governativi sono stati ritirati. E l’esercito? Nessuno l’ha toccato. Non può essere accusato di Alto Tradimento nella sua totalità. Li mandiamo tutti davanti al plotone d’esecuzione? Impossibile, per mancanza di personale, visto che sono tutti colpevoli. E poi, quando li avessimo accoppati tutti, un altro esercito dove lo troviamo? Arruoliamo mercenari stranieri?In Italia una cosa simile non potrà mai capitare. L’esercito, dai tempi dell’Unità, non s’ è mai schierato dalla parte del popolo. In guerra ha fatto un mucchio di figuracce, a partire dall’infelice  Terza Guerra d’Indipendenza. Ma quando si è trattato di sparare contro il popolo in rivolta, ha sempre agito con efficienza esemplare. Bava Beccaris con le sue cannonate domò l’insurrezione milanese del popolo affamato che chiedeva pane. Si meritò addirittura una medaglia per la sua eroica impresa. Signorsì, sempre Signorsì. Anche il Figliuolo continuerà a dire Signorsì. Eppure potrebbe anche dire, a un certo punto,SIgnornò, perchè è vero che è un militare che svolge la sua funzione vestito da militare, con tanto di tuta mimetica e cappello con la piuma, ma è anche vero che la sua è una funzione civile amministrativa. Agisce da Commissario per l’Emergenza, al posto di quel cialtrone di Arcuri, non da rappresentante delle Forze Armate  nell’ambito dell’ordinamento militare. Però lui si sente un soldato, e anche se gli ordini gli assegnassero l’operazione più assurda la eseguirebbe di tutto punto, perché ha imparato che gli ordini non si discutono. E se gli ordini sono ordini criminali? Che obiezione da mentecatti! Tutte le guerre sono criminali. I militari eseguono sempre ordini criminali. Il militare ha licenza di uccidere. Solo due soggetti hanno lo scudo penale contro le imputazioni di omicidio e di strage: gli eserciti da sempre e le case farmaceutiche per i “vaccini” anti-Covid. Figliuolo Figliuolo, smetti la tua divisa, mettiti in borghese, dimentica di essere un militare aduso al Signorsì, pensa che il tuo incarico non ti impegna come membro delle Forze Armate, che puoi sempre dire Signornò e dimetterti. Vuoi stanare i vecchi bacucchi che non si vogliono vaccinare? Non ti posso giustificare, ma posso capirti. Vorrai stanare anche le persone di mezza età? Ti capisco molto meno, ma pazienza. Vorrai stanare anche i giovani? Cominciano a venirmi i brividi, anche se rimane vero che, in assenza di un obbligo di legge, nessuno può essere costretto a vaccinarsi. Mettiamo ora li caso che il vaccino diventi obbligatorio per tutti, anche per i bambini,anche per i neonati (l’obbligo per i sanitari, finora unico in Europa, potrebbe essere solo il primo passo). Che cosa farai, continuerai a dire Signorsì? Sfonderai le porte delle case dove si rintanano genitori che non vogliono vaccinare i bambini? Sta’ attento, perchè a Norimberga l’aver eseguito ordini criminali non è stata ritenuta una buona giustificazione.

Giovanni Tenorio

Libertino

5 pensieri riguardo “Signornò

  • 6 Giugno 2021 in 7:04 am
    Permalink

    Hanno messo apposta un militare, perché è più sicuro che esegua gli ordini. All’epoca delle stragi ci fu la bislacca proposta di Almirante di proporre un militare come ministro dell’interno. Dov’è oggi la sinistra che allora gridò al colpo di stato se la proposta fosse stata accolta? E’ in maggioranza, con gli eredi del sovranista dell’epoca che una volta dicevano di essere federalisti. E’ in maggioranza a proporre e ottenere un militare che esegue gli ordini di Mengele.

    Offri un bicchiere di Marzemino all'autore del commento 1
  • 7 Giugno 2021 in 11:45 am
    Permalink

    Nel frattempo vengo a conoscenza di una notizia nell’ambito della mia famiglia d’origine. La mia seconda sorella (sono primogenito e unico maschio) ha contratto l’Herpes Zoster. La mia prima sorella sostiene che la colpa sia della varicella avuta da piccola e chi oggi si vaccina contro la varicella sarà sicuro di non avere l’herpes. Come dovrebbe sorgere? Mi dicono con gli stress accumulati. E forse l’essersi sottoposta al “vaccicovid” non ha potuto costituire un forma di stress immunitario? “Ma no, ti pare…” è la risposta della più burionea delle mie sorelle; la prima, appunto. Sta di fatto che la coincidenza c’è e che la patologia si è manifestata vicino un occhio; a detta di loro stesse ci sarebbe il rischio di perdita della vista. Temo per l’ultima sorella, anche lei filovaccinista, che è celiaca; altra patologia di origine genetico – immunitaria. Mia madre aveva la vitiligine, io sono psoriasico. Quindi il fattore ereditario potrebbe essere una concausa. Resisterò fino all’ultimo istante. Poi rischio di dover scegliere se vaccinarmi o poter lavorare. E anche se vaccinarmi o mangiare perché attori cialtroni propongono il divieto di entrare nei negozi a chi non si è sottoposto alla sperimentazione. Siamo al naziteatro e dai negozi ariani passeremo agli esercizi riservati ai vaccinati che in omaggio al turpianglismo novello verranno chiamati “negozi free – covid”. Possano crollare il giorno in cui verrà apposta l’insegna con la presenza all’interno solamente del titolare.

    Offri un bicchiere di Marzemino all'autore del commento 5
    • 9 Giugno 2021 in 9:35 am
      Permalink

      Se venissero chiamati “free – covid” davvero sarebbe un turpianglismo, oltrechè errato e menagramo; casomai “covid free” e senza trattini e spazi inutili. Che ai parassitari cruscaderos istituzionali si aggiungano pure le volonterose quinte colonne, che almeno sono a costo zero.

      E a proposito: dopo il caso strappalacrime sotto, il mio giudizio sui cruscotti – che servono quanto un foruncolo sul deretano – è cambiato. In peggio.

      sololibri.net/Petaloso-cosa-significa-e-com-e-nato-aggettivo.html

    • 11 Giugno 2021 in 8:28 pm
      Permalink

      ALTRE NOTIZIE CHEMI SONO ARRIVATE SETTIMANE FA VIA TELEGRAM:

      Herpes zoster a seguito della vaccinazione BNT162b2 mRNA Covid-19 in pazienti con malattie reumatiche infiammatorie autoimmuni: una serie di casi.

      https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33848321/

I commenti sono chiusi.