Breve storia delle Poste, esecrande e sputacchievoli

“Esecrande e sputacchievoli”: con questi termini Giacomo Leopardi definiva, in una sua lettera, le Poste dello Stato Pontificio. Non si riferiva al recapito della corrispondenza. Allora come adesso, le Poste fornivano anche altri servizi, primo fra tutti quello del trasporto pubblico su grandi distanze, provvedendo, a ogni stazione, al cambio dei cavalli che trainavano veicoli appartenenti all’amministrazione stessa, ad altre agenzie o anche a privati. A tale servizio si riferiva Leopardi.

Leggi il seguito