Aborto, sessualità, Rothbard e Ricossa

Continuo a pensare che il Cristianesimo ha fatto fare, per molti aspetti, un passo avanti alla civiltà, ma per quanto riguarda la morale sessuale abbia avuto fin dalle origini, e continui ad avere, una connotazione regressiva. Colpa di San Paolo, che doveva avere qualche problemino in proposito e ha impostato la sua dottrina sotto il segno di quell’ossessione. Perché identificare sessualità e genitalità? Il Cantico dei Cantici, che un illustre rabbino definì il libro più santo della Bibbia, esalta come fiamma divina l’amore-eros, senza traccia di genitalità. Perfettamente d’accordo! È l’amore come lo intendo anch’io

Leggi il seguito

La guerra, un prodotto dello Stato

Il problema quindi non è lo Stato armato, ma lo Stato in sé. Solo un cosmopolitismo anarchico, in cui tutti sono considerati ospiti e nessuno nemico, può scongiurare i pericoli che l’umanità corre per la corsa agli armamenti, la quale non si è affatto fermata con la fine della Guerra Fredda.

Leggi il seguito

Trump e l’equivoco libertario

Trump è un fervente protezionista, sempre nel nome della primazia americana, che va difesa dalla concorrenza sleale dello straniero. Il consumatore americano pagherà di più alcune merci che sarebbero meno care se si potessero importare senza pagare dazio? E allora? L’ importante è compiacere alcuni potentati industriali che hanno lautamente finanziato la campagna elettorale di Trump.

Leggi il seguito

L’abusiva legittimità, con Fabio Massimo Nicosia oltre Rothbard e la stagnazione accademica del pensiero libertario.

La lettura dell’ ultimo, poderoso lavoro di Fabio Massimo Nicosia, “L’abusiva legittimità. Dallo Stato ai Common trust”, è non solo consigliabile, ma addirittura obbligatoria per ogni persona che non solo si compiaccia di definirsi anarchica, ma voglia assumersi tale scelta ideale nella piena consapevolezza di tutto quanto comporta in termini di coerenza, sia sul piano razionale, sia su quello etico.

Leggi il seguito

(Riceviamo e pubblichiamo) Comunità volontarie

Segnaliamo che il nostro lettore, studioso della Panarchia e curatore dell’enciclopedioco https://www.panarchy.org/, Gian Piero de Bellis, propone un incontro di approfondimento e discussione sulle Comunità Volontarie, nel prossimo mese di Aprile 2018 (un fine settimana – data da definirsi), in Provincia di Alessandria.

Leggi il seguito

Contributi volontari, non tasse! Le cose stanno davvero cosi?

Contributi volontari, non tasse! Ma le cose non stanno così. Le contribuzioni sono aggiuntive, non alternative. Il che significa che il cittadino per un medesimo servizio viene a pagare di più, con la pia speranza di poterlo migliorare. È come pagare di più un monopolista per avere merce migliore. Altra cosa potersi rivolgere ad agenzie concorrenti, che avrebbero tutto l’ interesse a offrire i servizi migliori per non perdere la clientela.

Leggi il seguito