Autore: Giovanni Tenorio

Don Giovanni

La zecca e il moscerino

Per concludere: aspettiamo una fiaccolata di Calenda a sostegno di Assange. Chi era costui? Non ne parla nessuno. Era soltanto un giornalista che faceva il suo mestiere. Ha avuto il torto imperdonabile di dimostrare che i “valori dell’Occidente” sono soltanto una grande panzana. L’apparenza inganna. Per dirla con il poeta barocco Giambattista Marino (cito a memoria): “Quante volte credei veder di bronzo/un pilastro, una guglia, ed era un stronzo”) .

Read More
Don Giovanni

Il Concordato fascistissimo

Beati i tempi in cui i radicali di Pannella e la Sinistra Liberale di Baslini (padre del divorzio, insieme con il socialista Fortuna) si battevano per l’abolizione del Concordato! Poi arrivò Craxi, il Concordato è stato modificato di comune accordo con la Santa Sede, ma i preti continuano a imperversare come prima e peggio di prima, ottenendo lauti finanziamenti e godendo di esenzioni fiscali di ogni genere, su cui si stende un silenzio di tomba. Ora che la Sinistra è diventata liberale, i Liberali di Sinistra non ci sono più. I Radicali hanno cambiato pelle: da pacifisti a guerrafondai, filo-Nato e filo Europa (questa bruttissima Europa,non quella dei Padri Fondatori): il Concordato, per loro, può vivere in santa pace Tutti, dall’estrema destra all’estrema sinistra, sono antifascisti. Ma il fascistissimo Concordato non si tocca.

Read More