Intermezzo libertino

In attesa del ritorno su queste pagine del mio padrone, Don Giovanni Tenorio, a cui mando gli auguri di pronta guarigione, pubblico qualche pensiero tratto dall’account di Facebook di Libertino, che ha fatto arrabbiare una bella lettrice, innamorata di Trump e Putin e in ansiosa ricerca dell’equivalente italiano da votare (parrebbe essere orientata verso Adinolfi).

La cultura cattolica (e cristiana in generale) è strettamente legata alla cultura occidentale, ma ne è il prodotto non la materia prima. La Chiesa Cattolica non è la risposta all’Islamizzazione, ma, insieme alle altre religioni monoteiste (incluso lo Statalismo) è il punto di maggiore vicinanza con l’Islam.

Un bambino non sceglie quando nascere o dove nascere, se essere italiano fosse un valore (per me è una vergogna, ma è un altro discorso), sarebbe razzismo vincolarne la cittadinanza alla cittadinanza dei genitori.

Fino a quando non ammetteremo che un baby pensionato statale retributivo costa più di un immigrato (potenzialmente criminale ma potenzialmente produttivo), saremo solo dei razzisti.

2 pensieri riguardo “Intermezzo libertino

  • 10 gennaio 2018 in 7:47 am
    Permalink

    Se per caso la gentile lettrice non riesce a votare Adinolfi perché sta “dall’altra parte”, le si può consigliare Gasparri in qualità di tabagista e caffeinomane che si ammanta di proibizionismo ideologico.

    Risposta
    • Leporello
      10 gennaio 2018 in 11:09 am
      Permalink

      Il Popolo della Famiglia probabilmente si presenterà da solo (Adinolfi sostiene che il 3% sia alla portata, e in questo non credo abbia torto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *