La nobiltà ha dipinta negli occhi l’onestà.

Nel Regno Unito il popolo ha diritto di voto, senza discriminazioni, purché si sia raggiunta la maggior età e si sia titolari della cittadinanza britannica. E’ un principio democratico? Sicuramente.
Nel Regno Unito la Camera dei Comuni è eletta a suffragio universale e le sue decisioni prese a maggioranza hanno valore di legge. E’ un principio democratico? Sicuramente.
Nel Regno Unito se il popolo, attraverso un referendum, compie una determinata scelta, il governo ne tiene conto e la Camera dei Comuni la ratifica. Ove si vede che democrazia diretta e democrazia indiretta coincidono. E’ un principio democratico? Sicuramente, anzi è ultrademocratico.

Nel regno Unito la Camera dei Lord è costituita di membri in parte ereditari, in parte nominati dalla Corona. E’ un principio democratico? No, aristocratico. Un residuo del passato, come la Regina Elisabetta, da buttare alle ortiche, dice qualcuno (ma tutti i tentativi in proposito finora sono andati a vuoto).
Nel Regno Unito la Camera dei Lord può rimandare alla Camera dei Comuni, per un ripensamento, le proposte di legge che ritiene meritevoli di essere riprese in considerazione, e, se del caso, modificate, per le più varie ragioni. E’ un principio democratico? No, aristocratico. Il Senato dell’antica Roma faceva qualcosa di simile nei confronti dell’autocrazia imperiale, che il più delle volte aveva il sostegno del popolo.

Meglio il principio democratico o quello aristocratico? Sospendiamo per un momento il giudizio, e veniamo ai fatti.

1) Nel Regno Unito il popolo, tramite referendum, decide di abbandonare l’ UE. I residenti continentali senza diritto di soggiorno faranno il piacere di far fagotto ed andarsene. E’ democratico? Sì. E’ liberale? No

2) In ossequio al volere del popolo il governo di Sua Maestà dispone che i continentali facciano fagotto. Le opposizioni laburista e liberale votano contro, ma la maggioranza della Camera dei Comuni sostiene il governo. E’ democratico? Sì. E’ liberale no. Anzi, è ultrailliberale.

3) La Camera dei Lord, esercitando le sue residue prerogative che nessuno è ancora riuscito a cancellare, rimanda alla Camera dei Comuni il provvedimento, ritenendolo lesivo dei principi di libertà. E’ democratico? No. E’ liberale sì.

La nobiltà ha dipinta negli occhi l’onestà.
Sono reazionario? Sì, reagisco contro l’illibertà democratica. In Svizzera nessuno si sarebbe opposto a “quell ch’ha voruu ol pòpol”. La Svizzera sarà anche la patria della democrazia, ma la patria del liberalismo rimane l’Inghilterra.

E la patria di un anarchico come me? Il mondo intero. Homo homini deus est, si suum officium sciat, diceva il commediografo latino Cecilio Stazio. Rispettare il principio divino che c’è in ogni essere umano. Nessuno può ordinare a un altro di far fagotto solo perché si trova dentro certi confini nazionali fissati a capriccio.

Giovanni Tenorio

Giovanni Tenorio

Libertino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *